Ritmo dell’ombrello

Il ritmo dell’ombrello (ombrello) è un’immediatezza del battito cardiaco causato dall’eccitazione ritmica del fuoco extra del chiodo (ectopico), protetto dall’eccitazione dal nodo del seno da un blocco protettivo perfocale. Nel caso di un ombrello , i battiti prematuri sono indipendenti ( disaccoppiati ) del ritmo sinusale .

battiti Umbrella sono ventricolare ectopica batte con la stessa morfologia QRS . Il ritmo dell’ombrello è spesso osservato in gravi condizioni cardiache.

In caso di infarto miocardico o ischemia, il ritmo dell’ombrello può causare tachicardia ventricolare (VT) o fibrillazione ventricolare (VF).

Riconoscimento del ritmo ombrello

Nell’ECG, le rifrazioni del ritmo sinusale ed ectopico sono caratterizzate da intervalli variabili tra loro e dalla comparsa di battiti riassunti, cioè sindromi ventricolari nella forma risultante da eccitazione sinusale ed ectopica (battiti di fusione). Il ritmo sinusale e il ritmo ectopico si intrecciano, a seconda dell’eccitazione che si verifica durante il periodo di rifrazione e durante il periodo di eccitabilità ventricolare.

Il ritmo ectopico può essere riconosciuto solo mediante esame elettrocardiografico (ECG). Gli assembramenti ventricolari dal fuoco ectopico hanno sempre la stessa forma. Gli intervalli tra di loro sono un multiplo di una dimensione costante, ma la loro distanza dai battiti sinusali è diversa.
Zhaneta Malec

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 114 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*