Ipotiroidismo secondario surrenale

L’insufficienza surrenalica secondaria è una sindrome dei sintomi che si verifica a causa della carenza a lungo termine degli ormoni surrenali causata dalla diminuzione della secrezione di ACTH da parte della ghiandola pituitaria. La malattia non è frequente, predomina nelle donne, e le ragioni sono principalmente legate all’inibizione della ri-secrezione dell’ACTH come risultato della terapia con glucocorticosteroidi.

Inoltre, le procedure chirurgiche sulla ghiandola pituitaria, le strutture periapicali e i processi autoimmuni possono causare la diminuzione o la completa assenza di secrezione di ACTH da parte della ghiandola pituitaria. Rare cause di insufficienza surrenalica secondaria includono ictus ipofisario passato, necrosi postnatale, infiltrazione o lesioni post-traumatiche.

Va notato che la maggior parte delle cause causa insufficienza surrenalica secondaria di natura irreversibile, ad eccezione della somministrazione di glucocorticosteroidi, la cui interruzione (a volte impossibile) può causare l’insufficienza corticale che cessa di esistere.

Sintomi di insufficienza surrenalica secondaria

I sintomi dell’insufficienza surrenalica secondaria sono simili a quelli della malattia di Addison, ma crescono più lentamente e sono meno pronunciati. Debolezza, debolezza periodica, intolleranza allo sforzo fisico e situazioni stressanti, perdita di peso, mancanza di appetito, nausea possono tutti verificarsi. Inoltre, ci sono intestino sciolto e dolori muscoloscheletrici.

La principale differenza tra l’insufficienza surrenalica secondaria e la malattia di Addison è l’insorgenza di alterazione del colore della pelle nell’insufficienza surrenalica secondaria (dovuta alla mancanza di ACTH e melanotropina), mentre nel processo primario si osservano scolorimenti sulla pelle che danno colore scuro. Altri segni clinici possono essere associati alla coesistenza di una malattia primaria responsabile dello sviluppo dell’insufficienza surrenalica secondaria.

Studi di laboratorio hanno rilevato anomalie simili a quelle osservate nell’insufficienza surrenalica primaria, ma sono meno pronunciate e il livello ridotto di sodio si manifesta precocemente. La differenza più importante è la diminuzione (e non elevata, come nel caso della malattia di Addison – insufficienza surrenalica primaria) di ACTH nel siero del sangue.

Riconoscimento dell’insufficienza surrenale secondaria

Se si riscontrano bassi livelli di cortisolo nel siero e bassi livelli di metaboliti ormonali si trovano in pazienti con diminuzione del sodio e livelli elevati di potassio nelle urine, viene diagnosticata un’insufficienza surrenalica.

È quindi necessario confermare se l’insufficienza surrenalica secondaria è primaria (riguarda i cambiamenti nella corteccia surrenale – malattia di Addison) o secondaria (problemi ipofisari o ipotalamici associati alla diminuzione della secrezione di ACTH).

Pertanto, il test determinante è la determinazione della concentrazione di ACTH sierica, eseguita al mattino, negli stati primario e secondario, il livello di questo ormone è elevato e abbassato.

Trattamento dell’insufficienza surrenalica secondaria

Il trattamento secondario dell’insufficienza surrenalica si basa sulla somministrazione giornaliera di ormoni della corteccia surrenale mancanti. La sostituzione di glucocorticosteroidi comporta la somministrazione di idrocortisone a dosi leggermente inferiori rispetto alla malattia di Addison.

La sostituzione con Mineralocorticosteroidi spesso non è necessaria in quanto la secrezione di aldosterone viene mantenuta più a lungo. Si può prendere in considerazione l’uso di deidroepiandrosterone (sostituzione degli androgeni). Inoltre, si raccomanda una dieta salina ricca a causa del ridotto livello di ioni di sodio trovati nel siero del sangue.

È anche importante aumentare le dosi di glucocorticosteroidi nel periodo perioperatorio e in altre situazioni stressanti o infettive.

Prognosi per insufficienza surrenalica secondaria

La prognosi dell’insufficienza surrenalica secondaria è spesso associata a insufficienza ipofisaria ipormonale coesistente, che richiede un trattamento multidirezionale ed è leggermente peggiore della carenza di ormone surrenalico isolato dovuta alla secrezione di ACTH bassa o assente nella ghiandola pituitaria.

Insufficienza surrenalica secondaria isolata, che viene adeguatamente trattata come un sostituto, non mette in pericolo la vita e non influisce sulla sopravvivenza globale.
Mariusz Kłos

Commenti Ipoparatiroidismo secondario della ghiandola surrenale

J | 2013-10-18 19:42

È interessante notare, perché il rischio di una svolta surrenale non è stato menzionato, a meno che non ci riguardasse e io mi abbia mentito?

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 251 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*