Ipertiroidismo con sintomi tipici

L’ipertiroidismo si manifesta con sintomi tipici che consentono una diagnosi precoce e corretta. I disturbi colpiscono diversi organi. Palpitazioni cardiache, aritmie e talvolta sintomi di insufficienza cardiaca compaiono dal sistema circolatorio.

I pazienti riferiscono debolezza e rapida affaticamento muscolare e perdita di capelli. Inoltre, la pelle è eccessivamente calda, ha aumentato la sudorazione e l’eritema. Da parte del sistema nervoso c’è irritabilità, agitazione eccessiva, pianto, ansia, spesso anche insonnia e difficoltà nel focalizzare l’attenzione.

Nel corso dell’ipertiroidismo compare anche dispnea e, a livello dell’apparato digerente, frequenti passaggi di feci, a volte diarrea, un aumento dell’appetito, che a causa del metabolismo accelerato del corpo coesiste più spesso con la perdita di peso. Inoltre, la frequenza della minzione aumenta e il tratto genitale può portare a diminuzione della libido e disturbi mestruali nelle donne.

L’esame clinico del paziente rivela anche molti sintomi più o meno caratteristici della malattia, in particolare tremori a onde fini nelle mani, nella lingua o negli occhi e sintomi oculari. I cambiamenti nella pelle, nei capelli e nelle unghie, così come nei muscoli, nel sistema cardiovascolare e talvolta nell’apparato digerente, sono visibili anche al medico.

Inoltre, la cosiddetta sindrome tiroidea-cuore è una condizione che è spesso osservata negli anziani ed è associata alla presenza di sintomi solo dal sistema cardiovascolare (in particolare episodi di fibrillazione atriale, sintomi di cardiopatia ischemica o insufficienza cardiaca). Questo decorso clinico della malattia spesso rende difficile la diagnosi.

Diagnosi di ipertiroidismo

La diagnosi di ipertiroidismo è spesso determinata da segni clinici tipici e da anamnesi medica adeguatamente raccolta. I test di laboratorio confermano la diagnosi. I criteri di diagnosi tengono conto della presenza di sintomi accompagnati da una diminuzione della concentrazione dell’ormone TSH al di sotto del limite normativo e un aumento del livello di fT4, e meno frequentemente solo nel livello dell’ormone fT3.

Le eccezioni a questa forma sono le cultivar subcliniche di malattie (isolata ridotta concentrazione di TSH) e cultivar secondarie (che funzionano a livelli elevati di TSH). Le unità cliniche con sintomi simili dovrebbero essere considerate per la differenziazione, ad es. ansia, tumore del cromo ghiandola surrenale, o altre malattie che si verificano con perdita di peso in un breve periodo di tempo.

Per attuare una terapia appropriata, è necessario determinare le cause dell’iperattività e la forma che assume.

Trattamento dell’ipertiroidismo

Nel trattamento dell’ipertiroidismo, possono essere usati metodi di iodio farmacologico, radioattivo o chirurgici (questi ultimi due sono chiamati radicali), a seconda della causa dell’iperattività della ghiandola tiroidea e della decisione del paziente.

Il trattamento farmacologico dell’ipertiroidismo può costituire la base della terapia o prepararsi a un trattamento radicale. I farmaci antitiroidei (tireostatici) vengono somministrati dai preparati, ad es. Thiamazolo, propiltiouracile, che inibisce la formazione di ormoni tiroidei.

Tra le altre sostanze che riducono la concentrazione di queste sostanze, gli agenti che proteggono lo iodio, lo iodio inorganico, i glucocorticosteroidi, il carbonato di litio oi perclorati sono usati raramente. Il trattamento supplementare è mediante la somministrazione di beta-bloccanti, ad es. propranolone .

Il trattamento con iodio radioattivo deve portare a danni irreversibili al tessuto tiroideo e la gestione chirurgica deve basarsi sull’asportazione di una parte o di tutta la ghiandola tiroidea e deve essere particolarmente appropriata nei pazienti con diagnosi o sospetto di cancro alla tiroide associato a ipertiroidismo. Le indicazioni relative includono condizioni in cui la terapia con iodio radioattivo può essere applicata e il trattamento chirurgico è quindi considerato un’alternativa.

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 252 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*