Iperglicemia non-carbonio Giperosmolal nel diabete

L’iperglicemia iperosmolica non-coton nel diabete si verifica principalmente con disturbi della coscienza, fino al coma incluso. Inoltre, i sintomi della malattia causale sono predominanti, cioè infezione, malattia cardiovascolare o intossicazione alcolica.

I pazienti sperimentano tachicardia (accelerazione della frequenza cardiaca), respirazione superficiale e veloce, significativa disidratazione (secchezza delle mucose, riduzione del tono della pelle, collasso degli occhi), arrossamento del viso e spesso riduzione della pressione sanguigna.

Diagnosi di iperglicemia iperosmolica non-carbonio nel diabete

Nel processo diagnostico dell’iperglicemia iperosmolica non-cketon nel diabete, è importante avere una storia della malattia, che viene raccolta dal paziente stesso o, se inconscia, dalle persone intorno a lui (famiglia più vicina, compagni di stanza).

La storia dovrebbe tenere conto del verificarsi del diabete nel paziente e della presenza di malattie associate, in particolare infezioni, emergenze (infarto miocardico, ictus) ed è importante ottenere informazioni sui farmaci assunti dal paziente, come alcuni di loro può influenzare l’insorgenza di iperglicemia iperosmolica non-cketone.

È necessario dimostrare irregolarità in test di laboratorio: iperosmolalità del plasma e aumento delle concentrazioni di sodio, urea, creatinina e acido urico nel siero del sangue. Non ci sono chetoni o caratteristiche di acidosi nei pazienti.

Per la differenziazione dell’iperglicemia iperosmolica non coronarica nel diabete, si devono prendere in considerazione chetoacidosi, coma di origine cerebrale, epatica o uremica e avvelenamento, poiché queste condizioni possono essere simili ai sintomi clinici e di laboratorio osservati nell’iperglicemia iperosmolica non coronarica associata al diabete.

Trattamento dell’iperglicemia iperosmolica non-carbonica nel diabete

La terapia è intensiva e mira a normalizzare la gestione dell’acqua, che si ottiene irrigando il paziente (è necessario somministrare pochi litri di liquido in sole 3-4 ore). Inoltre, i livelli di glucosio nel siero devono essere equalizzati (per via endovenosa viene somministrata insulina).

È necessario normalizzare i disturbi elettrolitici, come nel caso della chetosi. Se viene dimostrata la causa responsabile dei sintomi dell’iperglicemia iperosmolica non-cketone, deve essere trattata.

Monitoraggio dell’iperglicemia iperosmolare non programmata nel diabete

I principi di monitoraggio dei pazienti per il trattamento dell’iperglicemia iperosmolare non-cketone comprendono il monitoraggio della pressione arteriosa, della respirazione, della frequenza cardiaca e della coscienza ad intervalli di un’ora.

È necessario eseguire le determinazioni dei parametri di gestione dell’elettrolito dell’acqua ogni poche ore. Naturalmente, si dovrebbe ripetere frequentemente la misurazione del glucosio nel sangue o nel plasma capillare.

Complicazioni in iperglicemia iperosmolare non-cketon nel diabete

L’iperglicemia iperosmolica non-coton associata al diabete è associata ad un alto rischio di rabdomiolisi (disintegrazione dei muscoli trasversalmente striati), che è causata dallo stato di maggiore osmolalità.

Inoltre, il tromboembolismo venoso è più comune e pertanto è necessaria la profilassi antitrombotica mediante somministrazione sottocutanea di eparina. Nel corso dell’iperglicemia iperosmolata associata al diabete, sono presenti anche altre complicanze, caratteristiche del diabete.

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 251 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*