Iperattività primaria Solfito

Il decorso clinico dell’iperparatiroidismo primario dipende dalla gravità dell’iperparatiroidismo e dalla durata della malattia. Non ci sono spesso segni clinici della malattia per molti anni e solo i test di laboratorio di routine possono indicare anomalie nella sintesi del paratormone.

Spesso si afferma che esiste un cosiddetto “bisogno di sapere”. una maschera di iperparatiroidismo primitivo, che è una sindrome dei sintomi associata a un solo sistema del corpo. I sintomi nefrologici più comuni sono i calcoli renali, la pielonefrite o l’insufficienza renale cronica.

La maschera reumatologica è usata per trattare il dolore alle ossa, alle articolazioni e ai muscoli. I sintomi del tratto gastrointestinale sono più frequentemente recidive di ulcera, pancreatite e calcoli biliari.

Si possono verificare anemie formanti il sangue che sono resistenti al trattamento dell’iperparatiroidismo primario. Inoltre, si osservano sintomi di depressione, Nadciśnienie Tętnicze e aritmie cardiache e altri disturbi endocrini (diabete o urea di origine renale).

Pieni sintomi di iperparatiroidismo primario si verificano in un piccolo numero di pazienti e sono associati con l’intensificazione dei disturbi del metabolismo del calcio-fosfato e cambiamenti significativi nelle ossa e nei reni. Vomito sfrenato, dolore addominale e sintomi di sete di stanchezza possono essere preoccupanti e possono precedere una pericolosa svolta iperkalcemica.

Riconoscimento dell’iperparatiroidismo primario

Rilevare la diagnosi di iperparatiroidismo cardine è spesso difficile a causa del decorso poco visibile della malattia. La diagnosi finale si basa su segni clinici di sindrome iperkalcemica e tipici cambiamenti ossei.

Sono necessari test di laboratorio per confermare la diagnosi (si osservano livelli sierici di calcio, alti livelli di paratormone e aumento dell’attività della fosfatasi alcalina isoenzima ossea).

Inoltre, sono necessari esami radiologici delle ossa, reni pittorici e funzionali. L’iperparatiroidismo primario, che è di natura asintomatica, viene rilevato solo sulla base dell’aumento dei livelli di calcio e paratormone nel siero del sangue.

Trattamento dell’iperparatiroidismo primario

Il trattamento dell’iperparatiroidismo primario può essere operativo, quindi comporta la rimozione chirurgica dell’adenoma o del cancro responsabile dello sviluppo della malattia. Se il fattore che causa iperattività è iperparatiroidismo, tutti i paratili vengono tagliati e una piccola parte di uno di essi viene trapiantata nei muscoli dell’arto superiore.

L’efficacia del trattamento chirurgico dell’iperparatiroidismo primario è elevata. Il trattamento farmacologico della malattia si basa sull’inibizione della secrezione del paratormone con i farmaci del gruppo di calciimetici e i fosfati vengono somministrati per integrare la loro carenza.

La terapia con frattura ipercalcemica prevede irrigazione intensiva, somministrazione di calcitonina, glucocorticosteroidi, bisfosfonati ed emodialisi nei casi più gravi. L’iniezione di adenomi con etanolo non è efficace.

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 252 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*