Diete dimagranti

Diete dimagranti

L’obesità è una malattia metabolica che sta diventando un’epidemia. È una condizione, o meglio una malattia multifattoriale, principalmente dovuta a predisposizioni genetiche e ambientali. L’obesità è causata da una minore attività fisica combinata con alimenti trasformati ad alto potere calorico.

L’obesità comporta il rischio di molte altre malattie, in particolare le malattie cardiovascolari, il diabete, i tumori, che sono le malattie che attualmente causano il maggior numero di decessi. Inoltre, sia l’obesità che queste malattie riducono il comfort e l’aspettativa di vita. Ecco perché è così importante prevenire l’obesità e il sovrappeso e trattarli in modo efficace.

Ogni paziente deve essere trattato individualmente. Il trattamento dell’obesità deve tenere conto dell’età, del genere, dell’età, del tipo di obesità e del tipo di disturbi metabolici come diabete, dislipidemia e ipertensione. L’assunzione di base del trattamento dell’obesità è di ottenere un bilancio energetico negativo giornaliero. Questo significa meno cibo e più attività fisica. Solo se la riduzione delle calorie non è soddisfacente si possono prendere misure farmacologiche e, nel caso della cosiddetta “riduzione delle calorie”, si può evitare una riduzione dell’apporto calorico. obesità gigante, trattamento chirurgico. I trattamenti devono essere eseguiti sistematicamente e moderatamente, consistenti in una riduzione del peso del 5-15% in un periodo da 3 a 6 mesi.

Trattare l’obesità è, soprattutto, ridurre l’energia. Poiché è difficile adattarsi ai cambiamenti nella dieta e nello stile di vita, vengono ancora ricercati nuovi metodi, tra cui “dieta miracolosa” e “misure miracolose”. Sfortunatamente, queste sono solo fantasie, non ci sono modi meravigliosi, comunque nessuno li ha ancora scoperti. Molte diete non sono in linea con le attuali raccomandazioni per una dieta sana e possono quindi essere dannose. Le più dannose sono diete monocomponenti, diete proteiche, diete separate e diete da fame.

Diete a basso consumo energetico

Per ridurre il peso corporeo, si consiglia una dieta contenente 1000-1200 kcal al giorno per le donne e 1400-1800 kcal al giorno per gli uomini.

Un bilancio energetico negativo di 500-1000 kcal al giorno può comportare un Weight Loss di circa 0,5-1 kg alla settimana. Tuttavia, una corretta dieta a basso consumo energetico deve rispettare i principi di una sana alimentazione. Deve quindi contenere quantità adeguate di proteine, carboidrati e grassi ed essere ricco di vitamine e minerali. Le quantità raccomandate sono: 25-30% di grassi, di cui meno del 7% di acidi grassi saturi, 15% di proteine e circa il 50-60% di carboidrati.

Si suggerisce di ridurre il consumo di grassi animali e alimenti a base di carboidrati ad alto indice glicemico in una dieta a basso consumo energetico e allo stesso tempo di bere più acqua e mangiare più verdure. Le verdure sono una preziosa fonte di vitamine, minerali, flavonoidi e fibre. Quest’ultimo ingrediente è particolarmente raccomandato, perché ci fa sentire ubriachi più velocemente, mentre l’assorbimento del glucosio diminuisce e la sua concentrazione dopo il pasto, e questo a sua volta ci fa secernere meno insulina. La fibra solubile riduce anche i livelli sierici di colesterolo e trigliceridi. La cosa più importante qui è ridurre l’iperinsulinemia, perché l’insulina aumenta l’appetito, quindi promuove il consumo di glucosio dal tessuto adiposo, riducendo il suo consumo nei muscoli, fattore che rende difficile il dimagrimento.

L’errata selezione dei prodotti durante la dieta può causare carenze di vitamine e oligoelementi.

L’utilizzo di una dieta a basso consumo energetico consente di ridurre il peso corporeo del 10% rispetto al peso iniziale. Tuttavia, più a lungo viene utilizzato, minore sarà la riduzione di peso. Dopo alcuni anni, è anche possibile tornare alla massa iniziale.

Diete a bassissima energia

Se la dieta a basso consumo energetico non produce gli effetti attesi, può essere utilizzata una dieta a bassissimo consumo energetico, che consuma solo 800 kcal al giorno. Questa dieta è chiamata VLCD o dieta calorica molto bassa. Di conseguenza, gli uomini possono perdere fino a 2 kg a settimana e le donne fino a 1,5 kg. Tuttavia, per mantenere gli effetti dopo la fine del periodo, è necessario modificare l’atteggiamento nei confronti del mangiare in generale.

La dieta VLCD si basa su porzioni giornaliere preparate industrialmente, in polvere, che vengono mescolate con acqua prima del consumo. L’indicazione per l’uso di tale dieta è l’obesità significativa, la necessità di Weight Loss rapido, ad es. Prima dell’intervento, gli effetti di una dieta da 1000 a 1500 kcal sono troppo bassi. Questa dieta non deve essere utilizzata nei bambini, negli anziani, nelle donne in gravidanza e in allattamento, nei disturbi del cervello, del fegato e dei reni, nel diabete insulino-dipendente o in malattie in cui la limitazione di energia può influire negativamente sul decorso della malattia.

Questa dieta viene applicata per un periodo di 3 settimane, quindi deve essere presa una pausa, durante questo periodo viene applicata una dieta modificata per 2 o 3 settimane, cioè una dieta che combina VLCD con prodotti alimentari. Il trattamento VLCD può quindi essere eseguito nuovamente. La perdita di peso in questo periodo è da due a tre volte maggiore rispetto allo stesso periodo di dieta a basso consumo energetico.

Tuttavia, questa dieta può aumentare il rischio di calcoli alla cistifellea e l’uso a lungo termine di queste diete a bassa energia può portare a una carenza di vitamine e oligoelementi.

Alimenti dietetici con basso indice glicemico

Si parla sempre più di diete basate su prodotti a basso indice glicemico che forniscono una sensazione di sazietà, più veloce e più a lungo. Si stima che la fibra contenuta in questi prodotti sia responsabile di questo effetto. Tuttavia, questo richiede ancora studi per confermare l’efficacia. Soprattutto le osservazioni fatte fino ad ora non condurranno a una dieta basata su prodotti a ridotto valore glicemico più efficace di una dieta povera di grassi. Inoltre, il valore glicemico di un prodotto cambia rispetto a un altro prodotto. Ecco perché è difficile stabilire una dieta che consiste in pasti a ridotto valore glicemico.

Diete monocomponenti

Molto spesso si tratta di diete a base di frutta, come diete a base di mele o pompelmi o diete vegetali, come “Frutta”, “Frutta” e “Frutta”. Una treccia.

Il principale svantaggio di queste diete è la mancanza di altri nutrienti essenziali. Le diete di frutta e verdura non forniscono proteine, non forniscono adeguate quantità di calcio, ferro, iodio e vitamine. Proprio come le diete a base di latte e riso, non forniscono minerali o fibre alimentari. La dieta Mayo proibisce il consumo di prodotti a base di cereali e frutta, e la dieta di Copenhagen è così rigida che può essere utilizzata solo per 2 settimane. Questa dieta consuma una grande quantità di carne, uova e caffè nero.

Le diete monocomponenti sono spesso raccomandate in varie riviste a colori per donne. Si suggerisce che siano veloci ed efficaci nella lotta contro l’eccesso di centimetri. Tuttavia, tali diete non dovrebbero essere utilizzate a causa del loro impatto negativo sul corpo.

Dieta proteica-grassa

La dieta proteico-grassa è anche chiamata basso contenuto di carboidrati, dieta ottimale, cosmonauti, aviatori, Atkins. Questa dieta si basa sul 50-60% di grassi, sul 20-30% di proteine e un contenuto minimo di carboidrati di soli 20-50 grammi. Pertanto, è una dieta povera di fibre alimentari, vitamine, minerali e flavonoidi. Allo stesso tempo contiene molto grasso, soprattutto di origine animale, e quindi colesterolo, retinolo e ferro. L’applicazione prolungata di questa particolare dieta può portare ad un aumento del rischio di aterosclerosi, portare a tossicità della chetosi, aumentare il rischio di malattie del fegato e dei calcoli renali a causa di una diminuzione della quantità di calcio nelle ossa.

L’interesse per questa dieta è principalmente dovuto al fatto che porta a un significativo Weight Loss e ad un miglioramento dei risultati metabolici. Si ottengono risultati migliori rispetto a una dieta povera di grassi. Tuttavia, queste differenze si osservano durante i primi 6 mesi di applicazione e queste differenze diventano significativamente meno pronunciate in seguito. Inoltre, questa dieta porta ad un aumento del colesterolo LDL, omocisteina, fibrinogeno. Per questo motivo, l’uso prolungato di questa dieta non è raccomandato.

La ricerca pubblicata dagli scienziati greci mostra anche che, per troppo tempo, l’uso di una dieta proteica aumenta il rischio di morte del 22%. Ciò è confermato dai risultati di ricerche condotte da scienziati svedesi, che per 12 anni hanno studiato l’uso di diete povere di carboidrati e ad alto contenuto proteico tra 42 237 donne. Secondo le loro osservazioni, queste diete aumentano la mortalità dell’11%. Questi sono principalmente decessi cardiovascolari. In questi studi il consumo di energia da carboidrati era compreso tra il 72% (10 centilitri) e il 32,4% (90. Nel caso delle proteine, si stima che sarà rispettivamente del 10,4% e del 23%. Dall’altra parte, studi condotti su un gruppo di 322 persone mostrano che la dieta a basso contenuto di carboidrati e quella mediterranea possono essere un’alternativa a una dieta a basso contenuto di grassi.La discrepanza nei risultati di questi studi dimostra che sono ancora necessarie molte ricerche per trovare come la dieta proteica influisce sul corpo umano.

Diete separate

Questa dieta si basa sulla teoria che non è necessario combinare prodotti diversi in un unico pasto. I carboidrati con un alto indice glicemico non devono essere associati a grassi nella dieta di Montignac. D’altra parte, le diete di Diamond e Hay proibiscono di combinare i carboidrati con le proteine. Da un punto di vista scientifico, tuttavia, questa separazione dei prodotti non è giustificata.

Profugo

Questo è il modo più pericoloso per perdere peso. Provoca una significativa perdita di peso, tuttavia, a seguito del suo utilizzo, aumenta la concentrazione di composti chetonici, che fa scomparire l’appetito dopo qualche tempo. Vi sono disturbi nel funzionamento di organi, min del cuore, intestino, reni e disturbi dell’elettrolito dell’acqua. Il magnesio, il potassio e il sodio sono molto pericolosi. Weight Loss non è solo correlato alla perdita di grasso, ma anche al peso corporeo senza acqua e senza grassi. La fame può portare alla morte.

Benefici della riduzione del peso

Il trattamento dell’obesità, sia dietetico che farmacologico, ha benefici significativi. I parametri metabolici sono migliorati e il rischio di malattie cardiovascolari è ridotto.

Vantaggi di una riduzione di peso di 10 kg

lipidi

  • riduzione della concentrazione totale di colesterolo del 10%
  • riduzione della concentrazione di colesterolo LDL del 15%
  • riduzione della concentrazione di trigliceridi del 30%
  • aumento della concentrazione di colesterolo HDL dell’8%

pressione sanguigna

  • riduzione del restringimento di 10 mm Hg
  • riduzione diastolica di 20 mm Hg

diabete

  • Riduzione della concentrazione di glucosio a digiuno del 30-50%.
  • Riduci l’HbA1c del 15%.
  • riduzione del rischio di sviluppo del diabete mellito & gt; 50%

morti

  • riduzione del numero totale di decessi del 20-25%
  • una riduzione del 30-40% del numero di decessi dovuti al diabete
  • Riduzione dei decessi correlati al cancro del 40-50%.

Weight Loss è l’essenza della prevenzione dell’obesità e del trattamento dell’ipertensione, diabete, dislipidemia e alcuni tipi di cancro. La riduzione del peso porta anche a un miglioramento dello stato di salute attuale, sintomi come Weight Loss delle gambe, dispnea, dolore alle articolazioni del ginocchio e dell’anca, sensazione di stanchezza, russamento, sudorazione eccessiva e molti altri sono invertiti.

In conclusione, una buona dieta è la base per il trattamento del sovrappeso e dell’obesità. La dieta giusta è quella che riduce la quantità di energia. Da un punto di vista medico, non esiste un’altra dieta in grado di supportare la riduzione del peso in modo sicuro.

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 252 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*